This seems to be your market:

Utilizziamo i cookie per far funzionare al meglio il nostro sito web e per raccogliere informazioni che ci aiutino a migliorarlo.
Informativa sulla privacy e sull'uso dei cookie

OK
  1. Storie di successo
  2. ENGIE Fabricom

ENGIE Fabricom ha scelto Roxtec come fornitore di sigillature di sicurezza

ENGIE Fabricom ha scelto Roxtec come fornitore di sigillature di sicurezza

I passaggi Roxtec sigillano centinaia di aperture per cavi e tubi nella sottostazione del parco eolico offshore Burbo Bank di Dong Energy. ENGIE Fabricom, azienda costruttrice della sottostazione, ha utilizzato i passaggi Roxtec per ottimizzare la protezione e garantire l'affidabilità operativa.

"Con Roxtec, la sicurezza è garantita al 100%"

Error loading video
Partner nella protezione

"Qui l'ostacolo principale è quello di mantenere fuori l'atmosfera del mare. Roxtec ci consente di avere tutto sotto controllo, con la sicurezza totale dell'isolamento di ogni ambiente in caso di incendio", afferma Willy Martens, Area Sales Manager di ENGIE Fabricom.

Le soluzioni di sigillatura Roxtec sono installate in tutta la sottostazione per proteggere da fuoco, gas e acqua. I passaggi sono utilizzati per i cavi di alimentazione ad alta tensione, per quelli di segnalamento e in fibra ottica e negli armadi di controllo. Sono inoltre utilizzati per gli attraversamenti tubi per i sistemi di condizionamento dell'aria e per quelli antincendio.

"Quando si adottano prodotti di qualità come quelli di Roxtec, non c'è da preoccuparsi per i periodi di manutenzione e garanzia. Non ho mai avuto alcun reclamo relativo ad acqua penetrata in un sistema o in una sottostazione", afferma Willy Martens.

Qualità fin nei minimi dettagli

La sottostazione offshore Burbo Bank è stata realizzata presso Hoboken, in Belgio. Funge da collettore dell'energia proveniente da 32 turbine eoliche ubicate di fronte alla costa di Liverpool e fornirà energia per almeno 25 anni. L'affidabilità operativa è ovviamente un aspetto cruciale. In un parco eolico costituito da 32 turbine, un fermo impianto può causare arresti della produzione energetica che equivalgono a perdite di centinaia di migliaia di euro. È costoso anche l'intervento di elicotteri e tecnici, ed è davvero complicato riuscire a individuare il periodo di manutenzione, considerate le condizioni climatiche.

ENGIE Fabricom ha anche predisposto l'impianto per eventuali esigenze future e per eventuali aggiunte di cavi, installando passaggi Roxtec con una capacità di scorta del 50%.